La botanica e il giardiniere

 La botanica e il giardiniere

giardiniere

giardiniere

giardiniere

giardiniere

Siamo davanti al computer io come giardiniere che cerco di scrivere qualcosa legato di giardinaggio e giardino… voi come lettori. Per me e difficile scrivere concretamente di giardinaggio e per voi e difficile leggero… Camminando sui marciapiedi un giorno ho notato quanto e forte la natura, erba spuntava dall’asfalto e non solo anche delle piante come la cicoria selvatica e malva silvestre. Lo sapevo da sempre ma quel giorno di nuovo ho legato la botanica con giardinaggio con giardini di città e anche con il mestiere di giardiniere. La botanica è la disciplina della biologia che studia le forme di vita del mondo vegetale (la flora), specie in rapporto alla loro anatomia, fisiologia, classificazione ed ecologia. Gli organismi più complessi studiati dalla botanica costituiscono il regno delle Piante. In passato tutto ciò che non si considerava animale, era considerata “pianta”, “vegetale” (Wikipedia). Adesso, solo gli organismi pluricellulari autotrofi sono considerati parti del regno Plantare. Le piante crescono spontaneamente anche in città e si adattano popolando muri, bordi delle strade e recinzioni. Conoscere il mondo nascosto delle piante urbane ci farà scoprire che non c’è bisogno di essere un botanico per accorgersi di quanto è potente la natura e per farla entrare nella vita di tutti i giorni, magari proprio mentre passeggiamo per le vie della nostra città.
Alcune di queste piante possono essere anche utile solo che l’inquinamento contemporaneo non permette di utilizzarle. Tra i terreni incolti e ai margini delle strade, magari vicino a un guardrail, troviamo facilmente piante di cicoria selvatica e malva silvestre entrambe note per le proprietà benefiche sulla flora batterica del sistema digerente. Una delle piante che vediamo spesso nei prati di città è il tarassaco, caratteristica per il suo fiore giallo e le sue proprietà depurative, digestive, epatiche. Oggi tutti vogliono che le strade siano pulite che non ci sia la vegetazione sui marciapiedi… quindi e necessario intervento di un giardiniere. Sì ma la vegetazione ritorna, quindi ci servono più interventi… più spese. Sara tutto questo veramente necessario? A volte si a volte no, siete voi a decidere. Camminando sui marciapiedi come giardiniere, o capito che la botanica, la natura siano parti della nostra vita e noi dobbiamo accettare che siamo parte della stesa natura.

Mi piace
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Questa voce è stata pubblicata in Giardiniere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.